Consigli

Gli organi principali della Scuola sono il Conseil d’établissement, che è responsabile per tutto ciò che riguarda l’insegnamento e problemi educativi dello stabilimento e il Conseil d’école che è responsabile per la scuola elementare.
L’APE è anche coinvolta per il Conseil de vie lycéenne, il Conseil de vie collégienne, il Conseil de discipline e il Conseil du second degré.

CONSEIL D’ÉTABLISSEMENT

Eletti APE : 2 titolari (su 4) + 2 sostitutis
Mélissa NACHTIGAL – Luca GARRAMONE
Laura MAZZONIS PALOMBI – Monette ETIENNE

Poteri del Conseil d'établissement
Riferimento:Circulaire AEFE 1990 du 24/08/2015.

 

Il Conseil d’établissement è l’organo principale che regola gli affari della scuola.
È competente sia per il primo che per il secondo grado.
È responsabile di tutto ciò che riguarda le problematiche pedagogiche ed educative della scuola.
Non sostituisce la guida dell’Agenzia o l’organizzazione della gestione nei settori loro.
Adotta il proprio regolamento interno.
Sulla base di lavoro preliminare riportato e presentato dal direttore, il Conseil d’établissement:

1° Adotta:

  • il progetto di scuola, su proposta del Conseil d’école e del Conseil du second degré;
  • il regolamento interno della scuola previa consultazione degli organi preparatori (Conseil d’école, Conseil du second degré e Conseil des délégués per la scuola superiore);
  • Gli orari scolastici e il calendario dell’anno scolastico;
  • il piano annuale di formazione professionale
  • il piano di formazione per il personale dell’istituzione in tutte le sue componenti, su proposta della cella di formazione.

2° Rende un parere formato da una votazione su:

  • la mappa dei posti di lavoro (creazione, cancellazione e trasformazione) dei personali della scuola;
  • le proposte per lo sviluppo delle strutture educative;
  • il programma delle attività dell’associazione sportiva, dove esiste
  • il programma delle attività di altre associazioni e club che operano all’interno della scuola, tenendo conto delle autorizzazioni temporanee di occupazione;
  • le questioni diigiène, disicurezza per l’intera comunità scolastica, le condizioni di lavoro dei personali;
  • questioni relative all’accoglienza e informazioni dei genitori, le condizioni generali per la loro partecipazione alla vita dell’istituzione;
  • la programmazione e il finanziamento delle gite scolastiche;
  • l’organizzazione della vita scolastica;
  • l’accoglienza e il sostegno degli studenti con disabilità;
  • la restaurazione scolastica.

3° Inoltre, il Conseil d’établissement può, se necessario, statuare su un ordine del giorno che comprende solo le questioni relative alla salute, la sicurezza e le condizioni di lavoro personali.

Un comitato ad hoc, la cui composizione viene decisa dal Conseil d’établissement, è impostato per preparare i lavori del Conseil d’établissement in questi settori.
Il bilancio e il conto finanziario della scuola, sulla relazione preparata dall’AEFE e dal direttore finanziario, ciascuna per quanto riguarda esso, sono oggetto di informazioni (compresi i contratti e gli accordi) al Conseil d’établissement.
Una relazione sul funzionamento didattico e il progresso del progetto di scuola sono presentati al Conseil d’établissement ogni anno dal Preside della scuola.
Il Conseil d’établissement può, di propria iniziativa o su richiesta del Preside, esprimere un parere su qualsiasi questione.

Composizione del Conseil d'établissement
Il Conseil d’établissement è un organo tripartito composto da un numero uguale di membri che rappresentano l’administrazione, il personale della scuola e i genitori e degli alunni.
Il numero dei membri ex officio determina il numero dei componenti del Conseil d’établissement.
Tra i rappresentanti dei personali, è garantita una distribuzione equilibrata tra i docenti di primo e di secondo grado.
Il Conseil d’établissement è presieduto dal Preside della scuola o, in caso di assenza, dal suo vice.
Il Conseil d’établissement comprende:

 

18 membri siedono con diritto di voto:

  • 6 membri dell’administrazione
    • il capo della missione diplomatica o il suo rappresentante
    • il preside
    • il vice preside
    • il direttore finanziario
    • il conseiller principal d’éducation
    • il direttore di classi primarie.
  • 5 rappresentanti del personale di insegnamento e di educazione
  • 1 rappresentante del personale amministrativo e tecnico
  • 4 rappresentanti dei genitori
  • 2 rappresentanti degli alunni del secondo grado

Membri a titolo consultativo:

  • il console di Francia o il suo rappresentante;
  • i consiglieri consolari della circoscrizione;
  • il vice presidente del conseil des délégués pour la vie lycéenne;
  • due personalità locali scelte per la loro esperienza nel campo sociale, economico e culturale, su proposta del preside;
  • il presidente dell’associazione degli ex alumni o il suo rappresentante;
  • il tutor o il coordinatore degli insegnamenti nazionali, se del caso, quando esiste, il coordinatore delegato della direzione.
Funzionamento
Il Conseil d’établissement si riunisce in sessione ordinaria su iniziativa del preside della scuola almeno una volta al trimestre. Può anche essere riunito in sessione straordinaria su richiesta del capo della diplomazia o del suo rappresentante, del preside o almeno della metà dei suoi membri con diritto di voto su un ordine del giorno specifico.
Il verbale della riunione è adottato durante la sessione seguente e pubblicato nei locali dell’istituzione per un periodo di quattro mesi.

 

 

Elezioni dei rappresentanti dei genitori al Conseil d'établissement
L’elezione si fa con liste di candidati allo scrutino proporzionale.
Le liste possono essere presentate:

 

  • da associazioni di genitori affiliate ad una federazione o unione nazionale di genitori (come l’APE Chato, affiliata alla FAPEE);
  • da associazioni locali di genitori;
  • da genitori che non hanno formato un’associazione.

Nella votazione, la lista selezionata non deve essere modificata o cancellata, per non invalidare il voto.
Dal settembre 2004, ogni genitore di un bambino, a prescindere dal suo stato civile, è elettore ed eleggibile in queste elezioni (ad eccezione di alcuni casi di ineleggibilità).
Scaricare il testo ufficiale della AEFE: ​​Circulaire AEFE 1990 du 24 aout 2015

CONSEIL D’ÉCOLE

Eletti APE : 7 titolari (su 11) + 7 sostituti
Sara NOVELLI – Luca GARRAMONE – Miriam TIRO – Charlotte BONTEMPS- Mélissa NACHTIGAL – Nancy VERBEKE DIETERLE – Audrenn GAUTIER
Sibel VEZIROGLU – Giovanna PISA – Benedetta BONIFATI – Riccardo FRANZOLINI – Christel DELIEGE – Sergio CALDERARA – Valeria GIORDANO

Poteri del Conseil d'école

fonte:Circulaire AEFE 2261 du 23/09/2014.

Il Conseil d’école adotta le norme su proposta del preside della scuola. Il Conseil d’école deve essere consultato su tutte le questioni relative al funzionamento e alla vita della scuola, tra cui:

  • le strutture educative;
  • l’organizzazione del tempo e il calendario scolastico;
  • il progetto scuola o progetto scolastico per il 1° grado su proposta del consiglio dei maestri
  • leazioni specifiche per garantire un migliore utilizzo delle risorse assegnate alla scuola e un buon adattamento al suo ambiente;
  • le condizioni di sviluppo per l’iscrizione di studenti in bisogni educativi speciali, tenendo conto dei vincoli locali;
  • i progetti e l’organizzazione di gite scolastiche
  • le questioni relative all’igiene, la salute e la sicurezza degli studenti a scuola e extrascolastiche
  • i principi di scelta di materiali e strumenti didattici;
  • le questioni relative all’accoglienza, l’informazione dei genitori e le condizioni generali della loro partecipazione alla vita della scuola.

Il Conseil d’école adotta il proprio regolamento interno.

 

Composizione del Conseil d'école

Il Conseil d’école è presieduto dal preside. Sono membri:
Con diritto di voto:

  • il direttore della scuola primaria,
  • 11 insegnanti tra cui almeno uno per livello di scuola
  • 11 rappresentanti dei genitori tra cui almeno uno per livello di scuola.

Tutti gli insegnanti sono membri a pieno titolo del Conseil d’école. Date le dimensioni delle istituzioni, una modalità di rappresentazione è stabilita in accordo fra il direttore della scuola e il preside. Così, per ogni Conseil d’école, un elenco di nomi di insegnanti è fissato per l’anno scolastico, durante la prima riunione del consiglio dei maestri.
Il Conseil d’école di Roma: date le dimensioni della scuola e il numero di insegnanti, la circolare vorrebbe una rappresentazione di 15 genitori e 15 insegnanti; il Conseil d’école del Lycée Chateaubriand tenutasi il 12 Novembre 2013 ha rilevato che il numero era troppo alto e ha adottato il numero di 11 genitori e 11 insegnanti.

siedono a titolo consultivo:

  • il preside della scuola
  • il direttore finanziario
  • l’ispettore della pubblica istruzione in residenza.

Inoltre, i rappresentanti di altri membri del personale della scuola può partecipare, anche con funzioni consultive, al Conseil d’école. Il Preside, dopo aver consultato le Conseil d’école, può invitare qualsiasi persona la cui consultazione è considerata appropriata all’ordine del giorno.

Funzionamento

Il Conseil d’école è costituto per un anno e si tiene validamente fino al rinnovo dei suoi componenti. Il Conseil d’école si riunisce in sessione ordinaria su un ordine del giorno specifico almeno una volta al trimestre, e necessariamente prima del Conseil d’établissement, o Conseil d’établissement straordinario se l’ordine del giorno lo giustifica. Può anche essere convocato in sessione straordinaria su richiesta del direttore della scuola primaria o della metà dei suoi membri votanti.
Il verbale della riunione del Conseil d’école è pubblicato in un luogo accessibile per i genitori.

 

 

 

Elezioni dei genitori al Conseil d'école

L’elezione si fa con uno scrutino propozionale a liste.
Le liste possono essere presentate:

  • da associazioni affiliate genitori degli studenti ad una federazione o unione nazionale dei genitori (come l’APE Chato affiliata alla ​Fapée);
  • da associazioni locali di genitori;
  • da genitori che non hanno formato un’associazione.

Nella votazione, l’elenco selezionato non deve essere modificato o cancellato, per non invalidare il voto. Dal settembre 2004, ogni genitore di un bambino, a prescindere dal suo stato civile, è elettore ed eleggibile, in queste elezioni (ad eccezione di alcuni casi di ineleggibilità).
Scarica il testo ufficiale dell’AEFE: ​Circulaire AEFE 2261 du 23 septembre 2014

CVL / CVC

CVL : CONSEIL DE VIE LYCÉENNE
Questo è il forum dove sono discussi i questioni concreti relativi alle condizioni di vita nell’istituto. L’obbiettivo è di sostenere gli studenti nei loro progetti.
CVC : CONSEIL DE VIE COLLÉGIENNE
Consiglio fondato nel 2014, è l’equivalente del CVL per il college. Al CVC, gli studenti eletti propongono i loro progetti e il CVC ne garantisce il loro follow-up. I genitori sono presenti per guidare o consigliarli nel loro progetto, ma gli studenti rimangono responsabili dei progetti e della loro attuazione.

Conseil du Second degré

Il Conseil du second degré prepara i lavori del Conseil d’établissement per quanto riguarda il secondo grado (6 al Terminale).

Conseil de discipline

Il Conseil de discipline si riunisce per stabilire se uno studente deve essere punito per un comportamento scorretto. Le sanzioni devono essere previste nelle regole dell’istituzione. Le sanzioni imposte dal Conseil de discipline sono decisioni amministrative.