Di seguito riportiamo il messaggio inviato alla direzione (oltre che all’AEFE e all’Ambasciata) martedì 25 agosto. Da allora, abbiamo ricevuto conferma dell’organizzazione di un incontro della CHS il 31 agosto, nonché un incontro sul trasporto scolastico. I gruppi del primaire sono in corso di comunicazione.
Per quanto riguarda l’orario scolastico per questa Rentrée Covid, abbiamo fatto del nostro meglio durante le discussioni svoltesi a giugno, proponendo addirittura di nuovo dei prefabbricati.

L’APE ha preso atto della comunicazione inviata oggi alla comunità scolastica.
Abbiamo atteso la riapertura degli uffici per inoltrarvi le nostre domande e le nostre preoccupazioni. Speravamo in una comunicazione rapida, chiara e concreta sul modo in cui la scuola si propone di far fronte alla crisi sanitaria.

Chiediamo una riunione plenaria della Commissione di Igiene e Sicurezza prima dell’inizio delle lezioni (così come accadrà anche all’Istituto Saint-Dominique) ed una comunicazione alle famiglie che contenga il resoconto di tale incontro.

Dopo le informazioni comunicate a giugno e nelle more di quelle che saranno comunicate “a breve”, numerose domande sono state poste e le riportiamo di seguito affinché la prossima comunicazione ne tenga conto e possa rispondere in maniera convincente alle legittime preoccupazioni delle famiglie.

– La scuola prevede di chiedere in una qualche forma informazioni riguardo allo stato di salute degli studenti prima dell’inizio dell’anno scolastico?
– La scuola prevede di chiedere al corpo docente e non di sottoporsi ad uno screening prima dell’inizio dell’anno scolastico?
– Come si è organizzata la scuola per rispettare le condizioni richieste dalle autorità?
– La suddetta organizzazione è soggetta a modifiche in funzione dell’evoluzione regolamentare? In che termini?
– Quali sono le modalità di rispetto del distanziamento sociale?
– Cosa è stato previsto per l’accompagnamento dei bambini di età inferiore ai 6 anni? E per evitare gli assembramenti all’entrata ed all’uscita degli alunni? E per la gestione dei momenti ricreativi? E per la gestione del materiale degli alunni? Sono stati previsti dei dispositivi di protezione nel caso in cui un bambino non ne avesse?
– Come saranno suddivisi i gruppi A e B al Primaire? Siamo ad una settimana dal rientro ed i genitori non sanno ancora se il loro figli cominceranno scuola il 2 o il 3 settembre.
– Quali sono le persone da contattare per segnalare una quarantena, dei sintomi, una situazione a rischio?
– Alcune famiglie, non essendo rassicurate dalla situazione sanitaria scolastica, pensano di non mandare a scuola i loro bambini per 14 giorni, tenendoli in una quarantena volontaria; chiediamo che tali bambini non siano esclusi da scuola per non essersi presentati al rientro nel caso in cui inviino una informativa in tal senso alla scuola;
– La scuola invierà delle precisazioni sulla gestione dell’insegnamento a distanza previsto dalla cd. modalità Covid?
– Saranno fornite delle informazioni sull’organizzazione del tempo scolastico degli alunni di 2nde, 1ère e Terminale prima del loro rientro?
– La scuola prevede un percorso di insegnamento a distanza per gli alunni in quarantena?
– La scuola esigerà una autocertificazione che indichi l’impegno dei genitori a non inviare a scuola i bambini che presentino alcuni sintomi o che siano stati in contatto con persone sintomatiche?

Per quanto concerne il trasporto scolastico, chiediamo che sia organizzato un incontro con il responsabile della cooperativa, in presenza dell’APE, per condividere l’organizzazione così come prevista dalla cooperativa e conoscere il circuito degli alunni dal pulmino alla classe. Tale incontro sarebbe per noi possibile il 31 agosto.

Vi invieremo un messaggio a parte in merito ai solleciti inviati nel corso dell’estate a seguito di errori del sistema informatico scolastico e sulle questioni finanziarie.