Alcune informazioni sui tagli al budget dell’AEFE, sull’Assicurazione scolastica e in generale su quanto fatto dall’APE dall’inizio dell’anno scolastico…

Nel 2017 l’AEFE ha subito dei tagli pari a 33 milioni di euro e ha visto peggiorare il deficit strutturale (+ 25 milioni di euro). Per far fronte a questa situazione l’Agenzia ha aumentato la partecipazione delle famiglie ai costi della scuola (passaggio da 6 a 9%, poi una riduzione a 7,5% nel 2019), ha eliminato cattedre per residenti ed espatriati nel 2018 e 2019 ed infine ha soppresso le sovvenzioni agli Istituti.

La reazione della FAPEE, (Federazione delle Associazioni dei genitori degli Istituti francesi all’estero di cui l’APE è socia) è stata una lettera del 20 ottobre scorso (vedi in pdf) indirizzata al Ministro dell’Europa e degli Affari Esteri, ai parlamentari e alla direzione dell’AEFE. Inoltre, un’interrogazione parlamentare inerente questi tagli è stata inviata al Governo dal parte di una deputata rappresentante dei francesi all’estero (vedi la interrogazione pubblicata sul B.U. del 31 ottobre).

L’APE, ha incontrato il Preside prima delle vacanze scolastiche appena trascorse per discutere dei tagli e delle misure che ne sono derivate.. Il nostro Preside è particolarmente ben informato di quando accade all’AEFE perchè già Capo Settore Europa dell’Agenzia (fino all’estate scorsa). M. Vidal ci ha rassicurati affermando che non ci sarà nessun aumento delle rette scolastiche a Chateaubriand al di là di quanto già approvato in sede di Consiglio di Istituto, e quindi fino al 2019. Nel 2019 tuttavia, potrebbe essere possibile un aumento. L‘APE continuerà seguire con attenzione la questione. Per quanto riguarda i posti di residenti o espatriati, tutti gli istituti sono interessati dalla manovra di riduzione, ma la posizione di prestigio del Liceo Chateaubriand permette di prevedere che la modifica amministrativa non intaccherà la qualità dell’insegnamento. Questo da una parte rassicura i genitori, ma dall’altra non ci deve impedire di sostenere fattivamente il personale interessato dalla manovra e di rimanere attenti al livello dell’insegnamento. Infine, i tagli alle sovvenzioni (sicurezza esterna) puo’ avere delle conseguenze sul finanziamento dei progetti culturali e sportivi della scuola: anche su questo L’APE è al lavoro!

peut avoir des répercussions notamment sur le financement des projets culturels et sportifs de l’école : sur ce point aussi, l’APE est au travail!

Assicurazione scolastica

 

Dall’inizio dell’anno abbiamo ricevuto molte domande relativeall’Assicurazione scolastica. In Italia,( contrariamente alla Francia) le assicurazione individuali scolastiche non sono né obbligatorie né specificatamente previste dagli assicuratori. Le Assicurazioni vengono sottoscritte dagli Istituti.
Abbiamo quindi chiesto delucidazioni alla Direzione che ci ha risposto in modo esauriente sulle garanzie contrattuali dell’assicurazione del liceo Chateaubriand.
Naturalmente è possibile sottoscrivere un’assicurazione complementare personale presso un assicuratore italiano all’interno di un package responsabilità civile oppure presso un assicuratore francese che offre servizi agli espatriati.
Cosa ha fatto l‘APE dall’inizio dell’anno scolastico ?
Tutti i giorni genitori volontari dell’APE lavorano per rendere dei servizi alle famiglie, per risolvere problemi e per proporre dei progetti e azioni alla scuola.

Come ogni anno, l’APE ha gestito le iscrizioni e la logistica del trasporto scolastico casa – scuola-casa, ha messo in atto un servizio di aiuto ai compiti in francese e in italiano per gli alunni dell’elementari, ha effettuato la campagna elettore (e vinto le elezioni !), ha curato la distribuzione delle forniture scolastiche al College, redatto la lista dei rappresentanti di classe per il ciclo secondario, ha controllato regolarmente la qualità e la quantità del servizio mensa, ha interpellato la direzione e proposto delle soluzioni per la sostituzione degli insegnanti assenti al collège e al lycée, ha assistito a tutte le riunioni (Consiglio di Istituto, Conseil du second degré, consegna dei diplomi del brevet, ha partecipato al Forum delle Associazioni francofone dell’Italia  del nord…) ecc.

Più precisamente :
Ha effettuato un gran numero di riunioni con i diversi referenti per il miglioramento del servizio navette tra i più siti scolastici (gestito dalla scuola) e il servizio di trasposto gestito dall’APE;
Ha proposto al la Direzione soluzioni per migliorare la logistica del sito De Vedruna, in modo particolare per l’accoglienza degli studenti con handicap, ma anche per le « permanences », l’infermeria e le domande specifiche relative al College e a questo sito temporaneo;
Organizza e partecipa al finanziamento di progetti culturali e sportivi della scuola, alcuni di questi hanno già avuto inizio (progetto oreficeria ), alcuni sono progetti ricorrenti come l ‘Opera e ad altri avranno inizio durante l’anno scolastico ( Autori francesi, En avant la musique, progetto per la motricità….)