Come scrivevamo al rientro delle vacanze natalizie, il 28 dicembre è crollata una parte del muro di Strohl Fern. Il giorno dopo la scuola ha fatto installare dei teloni di sicurezza, che sono pero’ caduti la notte dello scorso 8 gennaio.

Una ricostruzione temporanea, più solida, è stata effettuata nel fine settimana del 13 gennaio. Sono stati installati pannelli di truciolato e filo spinato. Ci è stato anche assicurato che l’Ambasciata di Francia monitora quotidianamente, e con particolare attenzione, i progressi dei lavori e gli scambi con la Soprintendenza. Durante la notte, inoltre, vi sono ronde di guardie armate di una ditta privata di sorveglianza (questa misura esiste da molto tempo, non correlata all’incidente del muro). Tuttavia, l’APE ha suggerito alla scuola, in particolare in occasione della Commission d’hygiène et de sécurité, di studiare ulteriori misure di sicurezza, come l’installazione di allarmi o telecamere di sorveglianza.

Restiamo vigili su questa questione come su tutto ciò che riguarda la sicurezza degli alunni e i lavori necessari alla nostra scuola, quelli del Casone e, più in generale, l’intero Piano di recupero.